Imprenta

REGIONALI 2019. PROGRES: «RAPPRESENTANTI DI LISTA UNIFICATI PER SARDI LIBERI, AUTODETERMINATZIONE E PARTITO DEI SARDI» Progetu Repùblica de Sardigna: «Disponibili a un tavolo di concertazione che ottimizzi le presenze ed eviti inutili sovrapposizioni nei seggi» Regionali 2019. ProgRes: «Rappresentanti di lista unificati per Sardi Liberi, Autodeterminatzione e Partito dei Sardi» Di: Antonio Caria «Organizzare una rete comune, razionale e pianificata, di rappresentanti di lista unificati che nei seggi difendano con determinazione ogni voto a una delle tre forze in campo: Sardi Liberi, Autodeterminatzione e Partito dei Sardi». È questa la proposta lanciata da ProgRes a pochi giorni dalle elezioni regionali, in programma domenica 24 febbraio. «Progetu Repùblica de Sardigna – si legge nel comunicato stampa – offre la propria disponibilità incondizionata alla creazione di un tavolo di concertazione apposito che ottimizzi le presenze ed eviti inutili sovrapposizioni nei seggi». «Ogni voto indipendentista difeso e non disperso è un voto in meno per l’unionismo di centrodestra, centrosinistra, comunista

Carceri, Pili (Sardi Liberi): “Il mostro di Foligno a carico della Sanità sarda” 7 febbraio 2019   Leggi l'articolo nel sito di CagliariPad   “Aver scaricato sulla sanità sarda questa vergogna conferma la mia denuncia di tre anni fa. Allora, imbrogliando i sardi, si disse che Luigi Chiatti, il mostro di Foligno, sarebbe rimasto in Sardegna pochi mesi. Ora questa situazione non solo conferma che l’isola è considerata anche sul piano sanitario una Cajenna di Stato ma scarica sulla Regione oneri inconcepibili e inaccettabili”. Lo ha denunciato Mauro Pili, leader di Sardi Liberi, candidato alla presidenza della Regione Sardegna, in merito al cambio di residenza di Chiatti dall’Umbria alla Sardegna. Il mostro di Foligno è ospite della Residenza Esecuzioni Misure di Sicurezza della Asl 6, a Capoterra (Ca) dal 5 settembre 2015. “Il mostro di Foligno, Luigi Chiatti non è più residente a Foligno ma Capoterra in Sardegna – dice Pili -dove sta scontando la misura di

Vertenza latte, Pili: “Basta prese in giro, subito decreto” Il candidato presidente di Sardi Liberi commenta anche la visita in Sardegna del premier Conte   Leggi l'articolo nel sito di AlgheroEco   “L’autonominato presidente della repubblica Conte, ministri vari e inutili, regione e candidati presidenti tappetino di Governo e regione continuano a prendere in giro i pastori e la loro lotta esemplare. La convocazione del vertice per il latte per il 21 febbraio prossimo è la conferma che non hanno capito granché di quanto sta accadendo in Sardegna e di quanto accadrà nelle prossime ore. Se lo avessero minimamente compreso la smetterebbero di prendere tempo e di prendere in giro il mondo delle campagne”. Lo dichiara in una nota il candidato presidente di Sardi Liberi, Mauro Pili. “Conte è venuto in Sardegna a vendere gazzosa allo stato puro senza conoscere un solo problema dell’isola a partire da quello sollevato dai pastori. Una visita spudoratamente inutile ed

Mauro Pili a Olbia presenta i candidati della Gallura: “Subito la revoca della Continuità ad Alitalia” 14 Febbraio 2019 di Mauro Orrù   Leggi l'articolo sul sito di Olbianova “I nostri candidati sono guerrieri. Senza prebende, senza garanzie di elezione, senza posti di sottogoverno in caso di sconfitta. Persone che credono in un progetto di crescita e sviluppo della Gallura e della Sardegna”. E’ quanto ha dichiarato Mauro Pili, candidato alla presidenza della Regione, nel corso della presentazione della lista gallurese di Sardi Liberi che si è tenuta ieri pomeriggio nell’aeroporto di Olbia – Costa Smeralda. Non a caso i candidati del nord est dell’Isola hanno scelto una location come l’aeroporto. La Continuità territoriale, infatti, è uno dei cavalli di battaglia del partito fondato da Pili, a partire dalla revoca ad Alitalia: “Questa Regione ha di fatto messo in ginocchio gli aeroporti di Olbia e di Alghero consegnandoli nelle mani di Alitalia. Votando Sardi Liberi si